ita

ANADIAG ITALIA offre una gamma completa di servizi di sperimentazione necessari alla registrazione degli agrofarmaci, fornendo al cliente specifici protocolli di studio in base agli obiettivi da esso previsti e garantendo una gestione completa e diretta in ogni loro fase.

Prove d'efficacia GEP

Prove residui GLP

Prove sperimentali integrative

Le prove ufficiali di campo vengono condotte secondo i principi GEP (Good Experimental Practice), come previsto dalle linee guida EPPO (Organizzazione Europea per la Protezione delle Piante), completate anche attraverso l’ausilio delle più dettagliate metodologie francesi CEB (Commission des Essais Biologiques). Le prove di campo possono essere eseguite su tutto il territorio nazionale e sono portate a termine tramite l’ausilio di strumentazioni all’avanguardia.

  • Valutazione dell'efficacia di agrofarmaci, di origine chimica o biologica, per il controllo di varie tipologie di parassiti delle colture agrarie (compresi parassiti emergenti o da quarantena)
  • Valutazione della fitotossicità e selettività nei confronti delle piante o dei prodotti vegetali bersaglio
  • Valutazione dell'incidenza sulla resa quantitativa e qualitativa, effettuata attraverso raccolte delle produzioni agricole e analisi per la determinazione dei parametri qualitativi richiesti
  • Valutazione degli effetti sulle coltivazioni successive o di rotazione
  • Osservazioni riguardanti gli effetti collaterali indesiderati e gli effetti riscontrati sugli organismi non bersaglio, sugli organismi utili e sugli insetti impollinatori

Le prove di valutazione dei residui, condotte in conformità alle norme BPL/GLP (Good Laboratory Practice) e alle linee guida OECD con specifiche POS (Procedure Operative Standard), vengono gestite seguendo un accurato sistema integrato a livello europeo del GRUPPO ANADIAG, a partire dal campo fino alla fase conclusiva delle analisi nei laboratori ANADIAG, garantendo la gestione completa con un unico referente.

  • Prove sperimentali di campo con agrofarmaci, volte alla determinazione dei residui sulle colture trattate
  • Valutazione del comportamento dei residui delle sostanze attive e dei loro metaboliti a partire dall'applicazione in campo fino al momento della raccolta o della commercializzazione dei prodotti immagazzinati
  • Valutazione dei dati sui residui nelle coltivazioni successive o di rotazione
  • Individuazione dei tempi di carenza per impieghi pre-raccolta o post-raccolta
  • Prove di variabilità dei residui, analizzandone singolarmente la distribuzione dei residui frutto per frutto
  • Analisi dei residui sui campioni ottenuti nelle prove di campo, utilizzando moderni strumenti (HPLC, gascromatografi, spettrofotometri, ecc…)
  • Validazione dei metodi di analisi

ANADIAG ITALIA è riconosciuta ufficialmente anche per l'esecuzione di prove e studi poco frequenti ma, spesso, necessari per il completamento dell’Annex II o Annex III e, quindi, dell'iter registrativo o di revisione dell'agrofarmaco.

  • PROVE AMBIENTALI: prove di accumulazione e disseminazione dei fitofarmaci nei suoli e nelle acque effettuate attraverso specifici campionamenti.
  • STUDI ECO-TOSSICOLOGICI: prove di campo relative agli effetti su organismi non bersaglio e insetti o acari utili.
  • PROCESSI DI TRASFORMAZIONE AGRO-ALIMENTARE SPERIMENTALE: (ad es: vino, succhi di frutta, passate di pomodoro, olio, birra...):
    • - GEP: valutazione degli effetti delle sostanze attive sul processo di trasformazione e sugli aspetti qualitativi dei prodotti finali (Taint test)
    • - GLP: quantificazione dei possibili residui della sostanza attiva sia a prodotto finito che durante tutte le fasi del processo produttivo (Follow-up)
  • PROVE SULL’ESPOSIZIONE DELL’OPERATORE (OPEX) e studi di rientro dell’operatore (dislodgeable residues): vengono effettuate dal nostro team attraverso una stretta collaborazione in campo con gli operatori. Queste prove sono finalizzate alla valutazione dei possibili effetti dell'esposizione umana alle sostanze attive presenti negli agrofarmaci testati